Confezione e aspetto esteriore

La LaserJet 4ML viene fornita in un piccolissimo imballo di cartone riciclato, contenente purtroppo anche inquinanti profili in polistirolo. All’interno si trovano la stampante, il buon manuale d’istruzioni in italiano (stampato su carta riciclata), due confezioni di dischetti contenenti i driver separati per Macintosh e per Windows, il cavo di alimentazione. Non viene fornito il cavetto di interfaccia con il computer. Benché sia presente anche il certificato di garanzia internazionale, non è necessario compilare e spedire alcun tagliando alla HP italiana: è sufficiente conservare la fattura o lo scontrino fiscale per ottenere l’assistenza tecnica, dato che provvede il rivenditore stesso a registrare l’acquirente presso la sede italiana di HP.

La stampante occupa poco spazio sulla scrivania. Le sue dimensioni sono di 36x35x16 cm, con il cassetto della carta a scomparsa perfettamente mimetizzato

nel corpo della macchina. Il design è compatto, non esistono sporgenze che si possano rompere per un urto accidentale o che creino ingombro aggiuntivo.

Anche i connettori per i cavetti di alimentazione e di collegamento al computer sono stati abilmente celati dietro due sportellini, situati in posizione arretrata lungo le fiancate. Si possono collegare due computer contemporaneamente (un Macintosh e un PC IBM o compatibile), grazie al fatto che esistono due connettori separati e che l’elettronica della stampante è in grado di gestire contemporaneamente il flusso di dati sulle due porte.

La capienza del cassetto di alimentazione e del cassetto di raccolta è molto limitata (100 e 50 fogli rispettivamente). Probabilmente, viste le non disprezzabili prestazioni velocistiche e qualitative di questa stampantina, HP ha preferito togliere qualche prestazione alla “minore delle sue figlie”, per evitare concorrenza in casa. Comunque, la capienza dei cassetti è sufficiente per un utilizzo non pesante della stampante: non si può stampare una tesi di laurea o un romanzo senza rabboccare più volte la carta, ma si può stampare senza problemi un racconto, un articolo, un breve saggio o una relazione aziendale.

Inoltre, è possibile far uscire la carta dal retro, lasciando cadere i fogli sul piano di appoggio della stampante. Questa soluzione di raccolta si rende utile, inoltre, quando si devono stampare buste, lucidi, etichette o carta di spessore superiore al normale. Una piccola ruota a scatto posta sul retro consente di scegliere il percorso di uscita del foglio, e lo scatto di selezione del cassetto di raccolta superiore è stato reso, intelligentemente, più sensibile.



intro | per mac | aspetto | accensione | interno | software | qualità | rumorosità | ambiente | conclusioni

Cerca/Search




Pubblicità/Ads

 
Stacks Image p11_n15