Conclusioni

Può non essere il pianoforte ideale per chi cerca un suono morbido, velato, da meditazione. È piuttosto uno strumento di estremo realismo, estroverso, spettacolare, che mostra le sue doti quando lo si combina con strumenti di pari realismo.

Estremamente raffinato, infinitamente programmabile, è venduto come versione “leggera”, ma consta di 34 GB di campioni compressi su disco, e presenta caratteristiche estremamente avanzate. Come il resto della Special Edition, questo pianoforte “economico” non va sottovalutato: è uno strumento molto potente, molto capace, che VSL sembra usare come cavallo di Troia per invitare ad acquistare la più costosa versione completa.

Il prezzo, già contenuto per l’intero primo volume della Synchron-ized Special Edition, diventa irrisorio per chi aggiorna dalla vecchia Special Edition.

In definitiva, si tratta di uno strumento molto suonabile, estremamente programmabile, facile da usare, relativamente leggero. E arriva insieme ad una splendida collezione di strumenti orchestrali. Un buon modo per entrare nel mondo VSL, ma anche solo per dotarsi di un ottimo campione di pianoforte.


Pro: Ottimo campionamento, grande programmabilità, prezzo molto contenuto.
Contro: Mancano alcuni microfoni utili per dare maggior corpo e versatilità al suono (presenti invece nella versione completa). Occorre una chiave di protezione hardware.

Produttore: Vienna Symphonic Library (VSL)


intro | storia | synchron | player | play | mix | edit | preset | suono | conclusioni

Cerca/Search




Pubblicità/Ads

 
Stacks Image p11_n15